Skip to main content

Come funzionano i template Quickstart di Joomla!

| Gianluca Gabella | Joomla!
share on facebook share on twitter share on linkedin

Indice:


Chiunque abbia comprato un template di Joomla! si è sempre trovato di fronte ad un doppio download: il template vero e proprio e un pacchetto zip chiamato Quickstart. Vediamo che cos'è e come funziona, visto che permette di risparmiare tantissimo tempo nel processo di creazione di un sito web

Perchè acquistare un template di Joomla?

Joomla4 nativamente viene installato con un template di default chiamato Cassiopeia. Questo template, pur essendo molto efficiente e molto veloce, è anche molto basico a livello visivo: la struttura è semplice e mancano molti dettagli e molte features che al giorno d'oggi sono richiesti praticamente da ogni sito web... anche l'occhio vuole la sua parte! :-)

Ci vengono in aiuto i moltissimi template che si possono acquistare in rete.

Ce ne sono davvero migliaia e, in generale, si possono dividere in base al framework che li fa girare: Yootheme, SP, Gantry, ecc... sono tutte "famiglie" di template: questo vuol dire che, per esempio, tutti i template Yootheme sono visivamente diversi tra loro, ma la base logica e implementativa (il framework appunto) è il medesimo. Stesso discorso per i template di Joomshaper, di Gantry, ecc...

Quando si decide di acquistare un template quindi la prima domanda da farsi è: su che framework si appoggia? Mi piace? Ci lavoro bene?

Una volta scelto e acquistato il template perfetto ci si trova però davanti ad una scelta: decidere se scaricare il template vero e poprio o il Quickstart. Che differenza c'è?

Come e perchè installare solo il template

Il template è uno zip dove all'interno ci sono, appunto, solo i file del template e non tutto il resto di Joomla. Questo perchè è pensato per essere installato in un sito live e funzionante (quindi già con articoli, moduli, ecc... già settati). Il problema è che installare il solo template non ti configura assolutamente il sito come di solito viene visualizzato nella sua demo. Viene installata solo la "gabbia" dove all'interno vanno posizionati moduli e contenuti per poter ricostruire la struttura desiderata.

PRO: puoi installarlo su un sito live senza che i contenuti vengano toccati

CONTRO: viene installata solo la gabbia delle posizioni. Ogni posizione te la devi poi riempire con i tuoi moduli, i tuoi contenuti, ecc... il sito è quidni da costruire completamente.

Facciamo un esempio.

Ho un bellissimo sito Joomla4 creato con il template base Cassiopeia:

cassiopeia base

Voglio (giustamente!) passare a qualcosa di più strutturato, per esempio un bellissimo template di Yootheme.

Lo vado quindi a scaricare dal sito ufficiale e scarico il template base / builder. All'interno dello ZIP ci saranno, come detto, solo i file di installazione del template:

yootheme base

Se lo installo in un sito Joomla4 (lo posso installare come una normale estensione da "menu di sinistra" -> "Sistema" -> "installa" -> "estensioni") me lo ritroverò semplicemente assieme agli altri template e posso quindi  impostarlo come predefinito:

yootheme impostato predefinito

Il problema è che ora, se apro il mio sito da frontend, mi ritrovo sostanzialmente con una pagina vuota:

yootheme senza nulla

Questo perchè è stato installato il framework, è stata installata la "gabbia" dove mettere dentro i vari moduli ma non è stato settato ancora nulla: non c'è il menu, non ci sono colonne, ecc... Purtroppo è normale. Un template, dopo averlo installato, deve essere configurato completamente.

E' qui che entra in gioco il quickstart e la sua funziona salvifica e risparmia-tempo: ci permette di installare un Joomla da zero ma già completametne configurato e settato nel modo giusto, proprio come nella demo!

Quando e come installare il quickstart di un template Joomla!

Un Quickstart è un pacchetto di installazione di Joomla! dove, all'interno, sono già pre-configurate tutte le informazioni per creare un sito web esattamente come la demo che il venditore vi ha fatto vedere. Questo vuol dire che sono già presenti immagini, moduli, pagine, categorie, ecc.. e sono già settate a dovere.

Se dovete partire da zero nella costruzione di un sito web allora il Quickstart è quello che fa per voi. Vediamo ora come installarlo passo passo:

Scarichiamo il pacchetto Quickstart dal sito del venditore

Il pacchetto sarà molto più pesante rispetto al solo template perchè, come detto, contiene anche tutti i file di installazione di Joomla:

yootheme quickstart

Se navigate dentro la cartella "templates" vedrete che, oltre a Cassiopeia, ci sarà anche il template che avete appena acquistato (in questo caso, Yootheme).

Carichiamo lo zip sul server e scompattiamolo

A questo punto è necessario procedere all'installazione del sito come se fosse un sito nuovo.
Potete scompattare tutti i file sul vostro pc e caricarli singolarmente sul vostro hosting con un programma come Filezilla ma in genere ve lo sconsiglio: caricare migliaia di file è molto molto più lunga che non caricarne uno solo e poi scompattarlo.

Installiamo Joomla (facendo attenzione a selezionare i dati di esempio se siete ancora su Joomla 3!)

Dopo aver scompattato il vostro ZIP potete far partire l'installazione di Joomla4 al solito modo: navighiamo sul nostro sito web e, se necessario, mettiamo anche "index.php" alla fine. Per esempio www.esempio.it/index.php

In automatico parte l'installazione di Joomla e andiamo avanti passo passo mettendo tutti i dati dell'admin, poi i dati del database (servirà un database vuoto da riempire, in genere lo fornisce l'hosting).

Se utilizzate un Quickstart Joomla4 allora l'installer installerà automaticamente il vostro template!

Se invece il vostro Quickstart è vecchio e si basa su Joomla3 ricordatevi, all'utlimo passaggio, di selezionare il template che avete acquistato/scaricato:

yootheme quickstart joomla3

Fine! Il vostro sito è stato installato e sarà un Joomla con template già selezionato e configurato, ora dovrete solo inserire i vostri contenuti, senza preoccuparvi di ricreare tutte le parti grafiche che vi piacevano tanto nella demo. Buon lavoro!


Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

share on facebook share on twitter share on linkedin
condividi su Facebookcondividi su Twittercondividi su LinkedIncondividi su WhatsAppcondividi su Telegram