Skip to main content

Joomla 4.1: l'Accessibilità è a portata di click!

| Gianluca Gabella | Joomla!
share on facebook share on twitter share on linkedin

Indice:


Il 15 Febbraio 2022 è uscita la versione 4.1 di Joomla! che ha introdotto un sacco di notivà interessanti, vediamo come viene gestita ora l'accessibilità del tuo sito web.

Novità della versione 4.1 di Joomla!

Questa versione era nell'aria già da settimane e in molti stavamo attendendo il suo arrivo, perchè le novità introdotte sono parecchie e sono tutte utilissime. Ecco una panoramica:

  • Task Pianificati (Scheduled Task): è ora possibile schedulare dei Task automatici che verranno eseguiti ogni tot tempo. Finora tutti i task schedulati erano gestiti da CRON JOB (ossia operazioni che venivano effettuati dal server/hosting) a intervalli regolari, ma non tutti gli hosting danno a disposizione la possibilità di settare questi JOB. Questo componente ti permette di eseguire alcuni task e di farli attivare appena un utente arriva sul sito. Non ci darà la precisione al secondo di quando il task verrà eseguito ma sarà una buona approssimazione (soprattutto nei siti ad alto traffico). Il nuovo componente di amministrazione lo trovate nella vista "sistema" sotto la colonna "Gestisci":

    task pianificati

  • Template figli (Child Templates): la questione dei "template figli" merita probabilmente un post a parte. Sinteticamente possiamo dire che è ora possibile creare dei "cloni" del template del vostro sito in modo da poter modificare dei file del template senza rischiare di perdere queste modifiche al prossimo aggiornamento. Chi ha familiarità con Wordpress sa già bene di cosa si tratta. Alcuni framework tipo Yootheme avevano già da mesi questa opzione, ma ben venga anche per tutti gli altri template!

    Come creare un template figlio in Joomla 4.1?

    Molto semplice: andate all'interno del vostro template (click menu a sinistra -> sistema -> Template del Sito -> NOMETEMPLATE) e in alto a sinistra cliccato su "Create Child Template", gli date un nome (tipo "test") e poi cliccate nuovamente su "Create Child Template".
    Tornando alla lista dei template del vostro sito avrete sia il principale che il "figlio", che potrete modificare a piacimento:

    template figli

Joomla 4 e accessibilità: come usare i nuovi tool "Funzioni accessibilità aggiuntive" e "Joomla Accessibility Checker"

Oggi come non mai è necessario e doveroso rendere accessibile il proprio sito web. TUTTI devono avere la possiblità di consultarlo e chi ha difficoltà a farlo con il metodo tradizionale deve essere aiutato il più possibile. Il web è di tutti, nessuno deve rimanere escluso.

Per questo Joomla ha integrato nel core due tool molto molto potenti.

Per abilitarli andiamo nella sezione dei plugin del sito e cerchiamo la parola "access" (perchè uno dei due è ancora in inglese, in questo modo li prendiamo entrambi):

access plugin

Il primo che andremo a vedere è quello chiamato "System - Joomla Accessibility Checker".

Come attivare e utilizzare il tool che controlla il livello di accessibilità di un sito Joomla

Per attivarlo basta far comparire a fianco la spunta verde (come per tutte le estensioni/articoli). Per configurarlo basta cliccare sul nome del plugin. Ecco quello che troviamo all'interno:

accesibility checker joomla4

Il primo parametro ci chiede se far vedere sempre il bollino di check nel frontend. Consiglio di attivarlo solo quando il sito è in fase di creazione, altrimenti ogni utente avrà le notifiche su eventuali errori.

Il secondo e terzo servono per dire al plugin che zona del sito controllare. In genere main è il default e va più o meno sempre bene.

Il quarto campo chiede di indicare le eventuali zone del sito da ignorare: eventuali errori in queste zone (contraddistinte da classe o ID) verranno ignorati.

Una volta attivato il plugin e messo su "Acceso" il campo "Show Always" ricarichiamo il nostro sito nel frontend.

Sarà comparso un bollino in basso a destra che, se cliccato, mostrerà eventuali errori:

accessibility check frontend

Per fare un test ho inserito nell'articolo un'immagine senza l'alt text (che è necessario per gli screen reader e altri tool di lettura per non vedenti o ipovedenti). Anche se nel bollino c'è una spunta verde (non so come mai, forse è ancora da sistemare questa feature) nel testo il problema all'immagine viene correttamente segnalato:

missing alt text

In questo modo avrete sott'occhio tutte le problematiche di accessibilità del vostro sito e potrete andare a correggerle una ad una. Fantastico!

Come attivare le "funzioni di accessiblità aggiuntive" in Joomla 4.1

Il secondo accessibility tool introdotto con Joomla 4.1 riguarda funzionalità aggiuntive nel frontend.

Per attivarle basta andare nei plugin e cercare "accessibilità" e attivare il plugin facendo comparire la spunta verde.

All'interno del plugin è possibile selezionare dove far comparire il bollino: frontend, backend o entrambi.

Selezioniamo "frontend" o "entrambi" e aggiorniamo il nostro sito web. Sarà comparsa un'icona in basso a sinistra, cliccandoci comparirà un menu:

menu accessibilita

Cliccando sulle varie voci il vostro sito si modificherà di conseguenza, in modo da dare agli utenti la possibilità di modificarlo nel modo che ritengono più opportuno. Molto utile anche la funzione che legge automaticamente il testo.

Ecco un esempio di come viene modificato il sito:

pixed accessibile

Note

Ho notato tra i vari test che alcune feature hanno un po di problemi. Per esempio se ci sono dei sistemi di cache questi possono andare ad interferire con la comparsa dei bottoni e/o con le scelte fatte (per esempio il bottone non viene ricaricato dopo aver fatto una scelta). Inoltre sembra che il tool che fa il check di accessibilità abbia bisogno di JQuery quindi bisogna controllare che il vostro template lo carichi (con Yootheme per esempio si può disabiltiare e questo genera errori).

Buon lavoro e buon web accessibile a tutti!


Se questo articolo ti è stato utile lascia un feedback!

Ti è stato utile questo articolo?

Come mai?

Ogni feedback è assolutamente benvenuto!

E se vuoi farlo leggere anche ai tuoi amici e colleghi, condividilo!

share on facebook share on twitter share on linkedin
condividi su Facebookcondividi su Twittercondividi su LinkedIncondividi su WhatsAppcondividi su Telegram